martedì 7 aprile 2009

I vari volti dello sciacallo



Esistono diverse specie di sciacalli.

I primi, gli "sciacalli in senso stretto" sono quelli che vanno a rubare nelle case distrutte (l'unica specie, tra l'altro, riconosciuta e di cui in tv si fa menzione).

Ci sono poi gli "sciacalli straordinari o delle emergenze". Sono quelli si nutrono appunto delle emergenze che di solito si vestono in giacca e cravatta...ed arrivano puntualmente quando ce da ricostruire, organizzare e soprattutto da intascare. Sono esperti altamente qualificati di questo settore, terremoto, dove hanno gia lavorato bene e dato il loro contributo, per esempio in Irpinia, ma si adattano bene e differenziano il loro target dedicando la loro esperienza anche ad altri settori (per esempio i rifiuti in campania).

C'è lo "sciacallo di propaganda" che è quello che gode delle situazioni tragiche e che ne parla all'infinito ritenendo perennemente giustificato dalla tragedia il morboso ripetere le stesse cose... salvo spezzare ogni tanto adottando all'occorrenza lo slogan casuale "nessuno sarà lasciato indietro" e trovare il modo di fare un pò di pubblicità gratuita ad una banca... sempre in maniera casuale.

Infine c'e lo "sciacallo per meri fini politici" che è quello che va in tv ad approfittare delle emergenze per farsi un po di pubblicità di consenso come, per esempio, vantarsi di aver stanziato tanti soldi come nessuno mai in passato e addirittura di risovere il problema in diretta chiedendo ai propri dipendenti rinforzi di uomini (parlare con gli stessi al telefono potrebbe sembrare scortese... potrebbe fare una gaffe)

Un pò più di rispetto in certe situazioni sarebbe perlomeno gradito...

P.S. ogni riferimento a cose e persone è puramente casuale

2 commenti:

FreeMachines ha detto...

Eh, se hai ragione.
Tra i vari sciacalli, preferisco quello del primo tipo.. che magari avendo appena perso il lavoro rubacchiando qualcosa può sfamarsi per qualche altro giorno.

Paolo Melis ha detto...

Forse servirebbe meno buonismo da quattro soldi. Un sistema stampa opposizione che invece di invitare ad una sterile crociata svolga a pieno la funzione di watchdog...
perchè in passato analogo consociativismo e pretestuosa solidarietà hanno prodotto l'immancabile scomparsa dei fondi per la ricostruzione...